Psico - mamma

Come sono le mamme del nuovo millennio? Psicopatiche, psico-labili, psico-fragili, psico-logiche, psico-mediche, psico-impegnate, psico-nevrotiche, psico-ansiose, psico-alternative.
Quanto sono impegnate le "nuove" mamme? Famiglia, lavoro, hobby, studio, amici. Quante si ritrovano a trenta, quarant'anni precarie, che si dimenano tra il crescere i figli e assistere genitori o suoceri ammalati? Che vedono morire i propri nonni?
Tra un ceretta "una gamba sì e l'altra no", un colloquio "sembro abbastanza sterile da essere assunta a tempo indeterminato?", un  pranzo dell'ultimo minuto,  un caffè "ustione lingua da non dire più bugie!", la psico-mamma è la donna che si barcamena in un realtà in cui vuole assolutamente realizzare se stessa senza voler perdere il diritto di procreare, di mettere al mondo più di un figlio e allo stesso tempo di poter dimostrare alla società che non è "solo" un'incubatrice ambulante, ma qualcosa di più!
La psico-mamma arriva a letto stanca, e spesso, i sensi di colpa le rosicchiano i pensieri, ma appena il proprio cucciolo si avventa al suo collo per dirle "Mamma ti amo!" tutto sembra riprendere ordine!
La psico-mamma è una donna che non rinuncia a suo figlio, è una donna che nonostante lo stress, il tempo che sembra remare contro, sa che la responsabilità più grande è verso il piccolo uomo/donna che ha messo al mondo e che il modo in cui lo crescerà ( insieme al marito/compagno/qualcosa di più o di meno!) cambierà il futuro suo, di suo figlio e della società!

  1. I sensi di colpa senza colpa.
  2. Figli che lavorano.
  3. Ali e palloncini.

Nessun commento:

Posta un commento